La Cura Oggi

Event details

  • FAD - Formazione A Distanza
  • 05-07 14:30 2021 -- 06-26 13:00 2021

Contact event manager

1 2 3 4

Book your tickets

Thank you Kindly

La Cura Oggi

FAD - Formazione A Distanza

05-07 14:30 2021 -- 06-26 13:00 2021
24 Marzo, 2021

000000

European Parkinson Training Centre

Organizer's other events

La Cura Oggi

FAD - Formazione A Distanza

05-07 14:30 2021 -- 06-26 13:00 2021
24 Marzo, 2021

PRINT

In collaborazione con

Razionale del progetto

 

Lo stato attuale di perdurante emergenza mostra come il nostro sistema sanitario non fosse pronto a questa imprevista situazione.
Il fenomeno drammatico ha messo in luce le “cose che funzionano” e le “cose che non funzionano”, le questioni organizzative, le questioni economiche, e non ultimo il pesante vissuto personale degli operatori.

Partire dal vissuto (ovvero dall’insieme dei contenuti psicologici in rapporto alle esperienze del passato e del presente) è importante perché se al curante non si ridà uno spazio di pensiero per rielaborare l’esperienza è possibile che emergano queste complicazioni:

• Diminuzione delle energie (i vissuti difficili rimarranno depositati nella mente, e anche se non visibili, tendono a togliere energie);
• Non consolidamento di nuovi semi di sapere acquisiti nel corso dell’esperienza, a causa del forte stress e della poca integrazione degli avvenimenti.

Prof.ssa Luigina Mortari Direzione

Scientifica Human Touch Academy

Il corso è dal 24 Marzo a 26 Giugno

L’iscrizione al Modulo 1 è chiuso. Rimane aperta l’iscrizione al Modulo 2 e Modulo 3.

Struttura sintetica

 

Al fine di assecondare l’esigenza di ricevere formazione nel minor tempo possibile, questa offerta si struttura in moduli brevi che hanno una compiutezza a sé ma anche possono essere seguiti da chi volesse in via sequenziale.

I moduli proposti sono tre:

1. I dilemmi etici
2. Medical Humanities
3. Cura di sé tramite la mindfulness

I moduli coprono l’esigenza di formazione su alcuni temi specifici che hanno subito variazioni a causa dell’emergenza in corso.
Nel primo modulo si analizzeranno le regole che stanno alla base della buona dialettica e dei processi decisionali.

Nel secondo verranno fornite le basi per la salute psicologica e alcuni strumenti di auto-aiuto immediati da apprendere in ambito lavorativo e non grazie al contributo delle tecniche meditative di tipo mindfulness.

Infine, si porrà l’accento sull’importanza della narrazione in medi- cina, per dispiegare e integrare il vissuto soggettivo.

Costo d’iscrizione all’intero progetto 360,00 €

Crediti ECM per la partecipazione all’intero percorso: 60,5
È possibile partecipare anche al singolo modulo.

1° MODULO: I dilemmi etici (dal 24.03 al 28.04)

1° MODULO: I dilemmi etici (dal 24.03 al 28.04)

Codice ECM: 6633-317618

Crediti: 15,0 (quindici/0)

Obiettivo Nazionale di riferimento: 16 – Etica, bioetica e deontologia

 

L’esperienza mette continuamente di fronte a problemi che hanno la forma di dilemmi, cioè di alternative incompossibili. In queste situazioni scegliere non è facile, e da nessuna di queste scelte si esce più innocenti.

Prendere in esame casi dilemmatici e cercare dialetticamente le soluzioni possibili per poi vagliare quella migliore sarebbe il compito proprio di una comunità di esperti.

 

Docente:

Prof.ssa Luigina Mortari

professore ordinario di pedagogia generale e sociale Dipartimento di Scienze Umane
Università degli Studi di Verona
Referente del Rettore per la formazione degli insegnanti

 

24 Marzo

14:30 ・Teoria della cura

16:15 ・Nararazione di esperienze

18:00 ・Fine lavori

 

14 Aprile

14:30 ・Laboratorio di analisi: i racconti per estrapolare: dilemmi, soluzioni, elementi critici

18:00 ・Fine lavori

 

28 Aprile

14:30 ・La costruzione di casi etici che vanno a costituire un portfolio dell’agire

18:00 ・Adempimenti fine corso

2° MODULO: Le Medical Humanities per riflettere sulla pandemia (dal 07.05 al 26.05)

2° MODULO : Le Medical Humanities per riflettere sulla pandemia (dal 07.05 al 26.05)

Codice ECM: 6633-317620

Crediti: 20,0 (venti/0)

Obiettivo Nazionale di riferimento: 13 – Metodologia e tecniche di comunicazione, anche in relazione allo sviluppo dei programmi nazionali e regionali di prevenzione primaria

 

Le Medical Humanities (MH) (ossia i prodotti delle scienze umane, come la letteratura, il cinema, le arti visive) sono da diversi decenni considerate utili per aiutare gli operatori sanitari a riflettere e comprendere le esperienze cruciali, come quella della pandemia, legate ai contesti nei quali si trovano a operare. L’analisi della letteratura italiana sulle MH mostra un panorama non molto distante dalla scena internazionale, nella quale la promozione delle MH nella formazione dei professionisti sanitari viene considerata fondamentale per promuovere un modello di medicina più integrata, attenta non solo alle componenti biologiche, ma anche a quelle di vissuto della malattia, ossia al modello biopsicosociale.

In particolar modo, nelle esperienze formative basate sulle MH, che si sono sviluppate nei contesti sanitari, si perseguono quattro differenti obiettivi formativi: lo sviluppo di un atteggiamento empatico, lo sviluppo di abilità interpretative, la comprensione e cura di sé e l’acquisizione di senso etico e responsabilità. Questi obiettivi risultano oggi ancora più significativi per quei formatori – come quelli coinvolti in questo progetto – che ritengono che nella situazione attuale sia fondamentale trovare uno spazio per le esperienze traumatiche, la malattia, la rabbia e altre emozioni che emergono da chi è stato ed è ancora sul campo.

Gli strumenti fondamentali per la formazione del personale sanitario sono dei testi narrativi: il film, il romanzo, l’arte musicale e pittorica, la scrittura riflessiva e creativa, ossia storie che permettono di allenare le capacità em- patiche, le abilità d’interpretazione dell’esperienza propria e altrui, individuandone il significato, l’acquisizione di un senso etico e anche la capacità di cura di sé.

 

Docenti:

Prof.ssa Carla Benaglio

Professore associato

Centro de Humanidades

Facultad de Medicina Clínica Alemana Universidad del Desarrollo

 

Dott.ssa Valentina Concia

Docente di medical humanities

Corso di Progettazione e gestione dei processi formativi

Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Riabilitazione

Università degli Studi di Milano

 

Dott.ssa Gisella Rossini

Docente di medical humanities

Corso di Progettazione e gestione dei processi formativi

Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Riabilitazione

Università degli Studi di Milano

 

Prof.ssa Lucia Zannini

Professore Associato Pedagogia generale e sociale

Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute

Università degli Studi di Milano “La Statale”

 

7 Maggio

14:30・Medical humanities e medicina narrativa (Teorica)

15:30 – 18:30・Narrazione e scrittura (Teorica)

 

15 Maggio

14:30- 18:30 Testo letterario / poetico e narrazione (Laboratorio/Esperienziale)

 

22 Maggio

9:00- 13:00 Cinema e narrazione (Laboratorio/Esperienziale)

 

26 Maggio

14:30- 18:30 Arte e narrazione (Laboratorio/Esperienziale)

3° MODULO: La cura di sé e la mindfulness (dal 29.05 al 26.06)

3° MODULO: La cura di sé e la mindfulness (dal 29.05 al 26.06)

Codice ECM: 6633-317624

Crediti:􏰕􏰍􏰋􏰊􏰂􏰌􏰂􏰖25,5 (venticinque/5)

Obiettivo Nazionale di riferimento: 27 – Sicurezza e igiene negli ambienti e nei luoghi di lavoro e patologie correlate. Radioprotezione

 

Un buon ambiente di lavoro dovrebbe fornire ai curanti (medici e infermieri) la possibilità di fare esperienze per la cura di sé.
Il caring è infatti un ambito di lavoro che si considera a continuo rischio di burnout; nel migliore dei casi, chi lavora nell’ambito della salute sviluppa una certa dose di compassion fatigue e un affatica mento generale.

Nel peggiore, il burnout può portare sintomi come: alta resistenza ad andare al lavoro ogni giorno, costante sensazione di fallimento, presenza di rabbia, senso di colpa, scoraggiamento, isolamento e ritiro.

In quest’ottica, restituire spazi per la cura di sé, rappresenta un punto cruciale di intervento per l’azienda che ha cura dei suoi dipendenti.
Evitando ogni forma di medicalizzazione, l’obiettivo del modulo è quello di favorire l’incontro con antiche tecniche della cura di sé sia occidentali che orientali e le moderne neuroscienze.

􏰚􏰄􏰃􏰋􏰑􏰌􏰂􏰖

Prof. Angelo Gemignani

Psicofisiologo
Direttore del Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell’Area Critica
Università degli Studi di Pisa

 

Prof. Ciro Conversano

Specialista in Psicologia clinica

Docente di Psicologia Generale

Università degli Studi di Pisa

 

Dr.ssa Rebecca Ciacchini

Psicologa e Collaboratrice di ricerca Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell’Area Critica
Università degli Studi di Pisa

Prof. Andrea Poli

Psicologo

Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale

Dipartimento di Patologia Chirurgica

Medica, Molecolare e dell’Area Critica

 

29 Maggio

9:00 – 13:00・Neuroscienze e meditazione (Teorica)

15:00 – 17:00・Mindfulness-Prima parte (Laboratorio/Esperienziale)

 

12 Giugno

8:00- 12:00・Riduzione dello stress attraverso la consapevolezza (Teorica)

15:00 – 17:00・Mindfulness-Seconda parte (Laboratorio/Esperienziale)

 

26 Giugno

8:00- 13:00 L’importanza della Compassion nel contesto sanitario (Teorica/Esperienziale)

 

Quota iscrizione:

Costo d’iscrizione all’intero progetto € 360,00

Costo d’iscrizione ad ogni singolo Modulo € 150,00

 

La quota va versata tramite bonifico in favore di:

Fondazione Fresco Parkinson Institute ONLUS

Nome della Banca : INTESA SAN PAOLO

IBAN: IT86 W030 6902 9241 0000 0008 266

BIC: BCITITMM

SWIFT: BCITITMMXXX

Per l’iscrizione a tutti e tre moduli e per eventuali condizione di vantaggio si prega di contattare diversamente la segreteria.