Project Description

Giacomo Monzio-Compagnoni, MD, PhD
Giacomo Monzio-Compagnoni, MD, PhDMedico Ricercatore

Giacomo Monzio Compagnoni, giovane medico/ricercatore milanese, ha conseguito una laurea in Medicina e Chirurgia e un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare e Traslazionale presso l’Università degli Studi di Milano.
In passato ha trascorso periodi all’estero per svolgere attività di ricerca presso la University of California (San Diego) e la Columbia University (New York). Attualmente svolge la sua attività presso il Policlinico di Milano.
I suoi interessi scientifici sono principalmente focalizzati sui meccanismi molecolari alla base delle malattie neurodegenerative.
Negli ultimi anni si è occupato dello sviluppo di modelli cellulari di Atrofia Multisistemica, malattia di Parkinson e rare forme genetiche di atassia e dello studio della patogenesi di queste malattie.
È stato selezionato dalla Fondazione Fresco per lo sviluppo di un progetto mirato allo studio delle cause di forme familiari di Parkinson legate a mutazioni del gene GBA.
Lo studio si basa sulla generazione di colture bi- e tridimensionali di neuroni dopaminergici, il tipo cellulare più marcatamente coinvolto nella malattia, a partire da cellule staminali pluripotenti indotte derivate da fibroblasti cutanei di pazienti.
I principali meccanismi molecolari analizzati sono il metabolismo lipidico, l’autofagia e la funzionalità mitocondriale.